Di cosa si occupa l’osteopata? Cosa cura?

Di cosa si occupa l'osteopata? Che cosa cura? Studio osteopatico Kineos a Pesaro

L’osteopatia è quella branca della fisioterapia che si occupa della correzione e della cura delle patologie, più o meno gravi, presenti sia nelle ossa che nei muscoli. Tale correzione avviene mediante l’applicazione di tecniche rientranti nella categoria della digito-pressione e a quelle comprese invece nella categoria della palpazione. Ad ogni paziente verrà applicata la tecnica opportuna in base alla patologia presente. Sono cinque i campi anatomici sui quali l’osteopatia comporta numerosi benefici, vediamo insieme quali sono.

La correzione delle patologie muscolo-scheletriche

L’osteopata interviene in maniera indiretta sul problema, agendo dunque sull’origine della patologia. Questo concetto è valido specialmente per l’applicazione delle tecniche volte a correggere eventuali problemi e patologie presenti sia a livello muscolare che a livello scheletrico. Proprio per questo motivo le sedute presso l’osteopata sono molto indicate per i pazienti geriatrici, ma anche per quelli sportivi, per coloro che soffrono di mal di schiena e per coloro che possiedono tensioni a livello muscolare dovuti a stress e eccessivo affaticamento sia fisico che neurologico. L’osteopata corregge inoltre tutte le defezioni presenti a livello dorsale, lombare e cervicale, si occupa dei reumatismi, delle distorsioni e delle contratture. Un ulteriore problema molto comune è sicuramente quello del tunnel carpale. Tale patologia è risolvibile se trattata in maniera costante dall’osteopata, così come tutte le patologie dovute ad asimmetrie della colonna vertebrale o del bacino.

La cura delle patologie a livello cranico e sacrale

Emicranie e cefalee rientrano tra i disturbi maggiormente posseduti dalle persone. Queste patologie possono derivare da eventuali problemi scheletrico-muscolari di tipo strutturale ma anche dall’eccessiva esposizione a fonti di stress sia a livello mentale che fisico. L’osteopata tratta questi tipi di problema, risalendo alla causa che ha generato la patologia ed agendo su di essa mediante tecniche particolari e specifiche. Nello specifico le tecniche utilizzate per tutte le affezioni presenti a livello cranico-sacrali hanno come obiettivo quello di ristabilire l’equilibrio nel sistema respiratorio, agendo di conseguenza sia sulle strutture ossee che su quelle muscolari, senza tralasciare le parti legamentose, dell’intera area anatomica. Le patologie di questo genere, come ad esempio la cefalea, sono spesso associate ad altri disturbi, quali nausee, vomiti e capogiri. La risoluzione del problema avviene dunque tramite un approccio olistico, che dunque coinvolge l’intero corpo e non solo la zona interessata dalla patologia.

La correzione dei disordini odontoiatrici

L’osteopatia è inoltre molto importante ed efficace anche per la risoluzione di alcune patologie e di alcuni disordini muscolari e ossei che incidono negativamente sull’intero apparato odontoiatrico. Uno dei problemi maggiormente trattati dall’osteopata è il bruxismo. Tale patologia si riferisce al digrignamento notturno o diurno, che comporta una celere erosione del dente. Un altro disordine presente in questo particolare apparato è quello relativo ai diversi casi di malocclusione. In particolare questo difetto comporta conseguenze negative soprattutto quando alla malocclusione è collegata la cattiva masticazione, che influenza l’intero processo digestivo. Esistono inoltre patologie che riguardano i blocchi articolari della mandibola, generalmente molto dolorosi, che incidono sulle orecchie e sulla masticazione.

La cura dei problemi patologici a livello viscerale

I ”mal di pancia” sono malesseri che periodicamente si presentano in ogni persona. I dolori provocati da questa sensazione possono però presentarsi in maniera costante e quotidiana diventando un vero e proprio disturbo. L’osteopatia agisce in maniera positiva riducendo la frequenza con la quale il problema si presenta e andando a ricercare la causa che ha provocato il dolore. Innanzitutto l’osteopata può intervenire sull’intero apparato digestivo, iniziando ad applicare le tecniche sin dal tratto esofageo o da quello gastrico a secondo di come si presenta il problema. Tecniche differenti, invece, si applicano nel caso in cui il paziente presenti la patologia del colon irritabile o comunque una generica irregolarità che comprende il tratto intestinale, tra cui è ricompresa anche la stipsi. Infine, l’osteopata può agire a livello viscerale per tutte le donne che soffrono di un irregolare o di un doloroso ciclo mestruale. I benefici per questo tipo di problemi, però, non sempre sono rapidi, e bisogna attendere almeno fino alla quarta seduta per incominciare a vedere i risultati sperati.

La risoluzione di eventuali problemi insorti durante il periodo di gravidanza

La gravidanza risulta essere uno dei periodi più belli e allo stesso tempo più delicati che la donna attraversa nell’arco della propria vita. L’osteopata è una figura molto importante anche per la donna incinta. Infatti egli risolve numerosi problemi che possono insorgere a livello circolatorio globale, evitando la creazione di edemi sia sugli arti superiori che su quelli inferiori. Lombalgie, lombosciatalgie e forti dolori inguinali vengono trattati molto spesso dall’osteopata, che aiuta la paziente ad assumere, in qualunque momento, una posizione strutturale corretta. L’osteopatia, infine, comporta numerosi benefici anche per la cosiddetta depressione post-partum, grazie a delle specifiche tecniche che rigenerano sia il corpo che la mente.

Competenza
Cordialità e serietà

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *