Come curare l’incontinenza durante la gravidanza

Come contrastare l'incontinenza durante la gravidanza, prima e dopo il parto

L’incontinenza in gravidanza colpisce circa il 24% delle donne ed è un disturbo veramente molto fastidioso. Esso si manifesta generalmente verso la fine dell’attesa e dopo la nascita del piccolo.

Ecco alcuni consigli da seguire per tentare di contrastarlo.

Come contrastare l’incontinenza durante la gravidanza della donna

Per prima cosa ricordatevi di affidarvi ad un dottore di fiducia, esperto nella gravidanza che vi segua passo passo prima e dopo la nascita del vostro piccolo. È inoltre consigliato anche fare una visita osteopatica, presso uno studio con esperienza nel trattamento di donne in gravidanza.

In termini medici sentirete spesso parlare di “incontinenza urinaria da sforza“, che non è altro che quanto accennato poco fa.

Ti potrebbe anche interessare approfondire l’argomento del parti, leggendo questo articolo:

Terapia pre e post-parto

Prevenire il disturbo è più semplice che curarlo

Avete mai sentito parlare della regola delle tre A?

Per contrastare l’incontinenza in gravidanza, una delle strategie spesso consigliata è la prevenzione, seguendo una regola chiamata “delle tre A”: autocoscienza, allenamento, automatismo.

La preparazione alla nascita, può diventare una occasione per “prendere confidenza” al 100% con il muscolo del pavimento pelvico. Esso tende ad aprirsi e chiudersi anche a seconda del nostro stato emotivo e del modo in cui respiriamo. L’apertura e la chiusura di tale muscolo è infatti direttamente coinvolta nell’atto del rapporto sessuale.

Esercizi di respirazione e particolari posture, la donna impara a percepire bene questa parte del corpo a molti “poco conosciuta”.

Un possibile esempio di esercizio è il pipì-stop: a chi non è mai capitato? Consiste in dover interrompere per un qualsiasi motivo il flusso di urina.

“Bloccarla” volontariamente può essere utile ad una specie di test per assicurarsi che il movimento compiuto sia effettivamente quello giusto. Attenzione, però: si tratta di una prova, non abusate di questo esercizio, in quanto a lungo andare potrebbe provocare uno svuotamento incompleto della vescica e, di conseguenza altri grossi problemi, ad esempio un ristagno di urina.

3 grandi errori da evitare durante la gravidanza

Errori da evitare

Oltre che con una ginnastica controllata e continua che tendi a rafforzare i muscoli, l’incontinenza si può prevenire (perchè è sempre più semplice prevenire anzichè curare), correggendo alcune cattive abitudini.

Ad esempio:

  • cerca di non ingrassare: i chili di troppo, presi durante la gravidanza, pesano anche sul pavimento pelvico e lo indeboliscono.
  • attenzione ai lavori domestici faticosi: per esempio sollevare pesi, spostare mobili aumenta la pressione addominale, favorendo il disturbo. Cercate di far fare al vostro partner questa tipologia di lavori.
  • combatti la stitichezza: per le strutture pelviche, esso rappresenta uno stress cronico. Per sfavorire la stitichezza durante il periodo pre-parto, favorisci un’alimentazione ricca di fibre (cereali integrali, frutta, verdura) da associare a una adeguata assunzione di liquidi (1 litro e mezzo al giorno) e ad una regolare attività fisica.
Competenza
Cordialità e serietà

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *