La psicologia della nutrizione, scegli cosa mangiare

La psicologia della nutrizione, scegli tu cosa mangiare per stare bene

Avete mai sentito parlare della psicologia della nutrizione? Altro non è che lo studio psicologico che viene condotto su come le nostre scelte cognitive, ad esempio le decisioni su cosa vogliamo mangiare, influenzano la salute nostra generale in generale.

La psicologia della nutrizione è una continua ricerca che tenta di capire le relazioni tra il nostro comportamento nutrizionale e la salute, soprattutto quella mentale. In questo articolo, tratteremo alcuni aspetti di questo campo della psicologia, la nutrizione e l’obesità.

PN: Psicologia della Nutrizione

PN è l’abbreviativo di psicologia della nutrizione. Questo studio, è un sotto-campo della psicologia vera e propria. Nello specifico, si occupa di psicologia della salute. Questo sotto-campo della psicologia viene applicata in altri numerosi campi come nella dieta, nella nutrizione e nel marketing. Si tratta di un campo della psicologia piuttosto recente, probabilmente è per questo che non ne avrete mai sentito parlare.

Ha una breve storia che è stata iniziata per poter fornire informazioni e nuove conoscenze più approfondite nel campo della psicologia. Per quanto riguardano le principali aree sull’ambito della psicologia della nutrizione, esistono delle controversie. L’argomento principale di polemiche è sul fatto delle influenze psicologiche e dei comportamenti che influenzano la salute.
Un’altra polemica che possiamo trovare è sulla definizione di tutto ciò che si può definire sano o su tutto quello che si può definire normale in relazione alla nutrizione.

La nutrizione

L’argomento nutrizione in psicologia è definito come un atto o un processo di nutrimento. La psicologia è definita come uno studio della mente umana e del suo comportamento in relazione a un particolare campo di conoscenza o di attività. Nel nostro caso, il campo in particolare è la nutrizione. La psicologia della nutrizione è lo studio della mente e del comportamento in relazione al processo di assunzione e del’utilizzo del cibo. Lo scopo è di spiegare quali siano le ragioni psicologiche che potrebbero essere alla base di questa e di altre tendenze della salute. La psicologia della nutrizione guarda agli effetti psicologici interni e del perché le persone fanno quello che fanno, e di come sono plasmati e influenzati da stimoli esterni.

Origini della psicologia della nutrizione

La psicologia della nutrizione è un campo che è ancora nelle sue prime fasi di sviluppo. L’obesità ad esempio, è un problema in continua crescita sia in Italia che all’estero. La psicologia della nutrizionale sta dando molta importanza e popolarità nella società di oggi. Da quando è cresciuta, la psicologia nutrizionale ha influenzato direttamente e indirettamente la ricerca sulle diete, sulle etichette alimentari e sul modo in cui il cibo è commercializzato. Inoltre, anche sulla tecnologia alimentare e sull’atteggiamento delle persone nei confronti del cibo.

Le etichette alimentari

Le etichette sugli alimenti sono state messe sui prodotti alimentari per fornire ai consumatori tutte le informazioni necessarie per prendere decisioni sull’acquisto di un determinato alimento. Gli psicologi dell’alimentazione hanno fatto ricerche su quanto siano influenti queste etichette sui consumatori che scelgono quali cibi acquistare. Secondo una ricerca, il consumatore medio tende a leggere le etichette e a prendere in considerazione le informazioni, in parte perché le aziende hanno iniziato a produrre alimenti con ingredienti più salutari. Tuttavia, molti di questi potenziali benefici per la salute sono oscurati dal continuo aumento dell’obesità e dei decessi legati sempre all’obesità, soprattutto negli Stati Uniti.

Le campagne di marketing per alimenti e bevande sono sempre più diffuse. Hanno una portata più ampia rispetto a qualche deccennio fa. Questo perché le risorse delle grandi aziende possono utilizzare altre forme pubblicitarie come i social media. Alcuni ricercatori sostengono che il drammatico aumento dei tassi di obesità sono almeno in parte, a causa di un aumento della commercializzazione del cibo negli ultimi 30 anni.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *