La sfera magica

sfera-magica-kineos-pesaro

La sfera magica

Chi non si è mai chiesto il motivo per cui l’osteopata appoggia le sue mani sulla testa del paziente? Andiamo a spiegare…

Esiste un movimento che è presente nell’uomo sin dalla nascita ed è caratterizzato da un’attività ritmica che dura per tutta la vita: il movimento cranio-sacraleEsso è totalmente diverso dai movimenti fisiologici relativi alla respirazione o all’attività cardiovascolare, è infatti più lento e profondo e può essere “facilmente” avvertito palpando la testa e, grazie ad una buona sensibilità palpatoria,  può essere percepito in qualunque parte dell’ organismo. La frequenza normale del ritmo cranio-sacrale negli esseri umani è compresa tra sei e dodici cicli per minuto. Non presenta oscillazioni simili a quelle che si riscontrano nei ritmi dei sistemi cardio-vascolare e respiratorio in risposta a esercizio fisico, emozioni, riposo, ecc. Può essere considerato quindi un valido criterio di valutazione delle condizioni patologiche. In presenza di queste infatti, la frequenza con cui questo ciclo si manifesta varia e si modifica fino ad arrivare a frequenze inferiori a sei o superiori a dodici cicli al minuto.

Osteopati esperti sono in grado di palpare il movimento cranio-sacrale in ogni parte del corpo. La valutazione palpatoria della frequenza, dell’ampiezza, della simmetria e della qualità del movimento cranio-sacrale fornisce rapidamente delle informazioni di grande valore per la diagnosi e per il trattamento osteopatico.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *